Municipio di Liegi, La Violette

di
Il Municipio di Liegi © Andrea Lessona

Il Municipio di Liegi © Andrea Lessona

Nel buio della notte, la luce delle finestre delimita i contorni classici de La Violette. È così, con un nome semplice e familiare, che i cittadini di questa città vallone del Belgio chiamano il municipio di Liegi.

La struttura si trova sul lato sud di place du Marché sin dal Duecento per esercitare il potere comunale a dispetto di quello dei potenti vescovi che in passato governavano la zona.

In origine, il municipio di Liegi era una dimora con una violetta per insegna (da qui la ragione del suo soprannome). Poi nel 1718 dopo una serie di danneggiamenti, l’ultimo dei quali ad opera di Luigi XIV, fu sostituita dall’attuale edificio.

Salendo il doppio scalone esterno, abbellito da pigne decorative, sembra di entrare nella storia di questa città: secoli di vita vissuta che qui rivivono negli archivi comunali così come nella bellezza architettonica.

Al secondo piano del municipio di Liegi si nota l’alternanza di frontoni ricurvi o triangolari sopra le finestre con il grande frontone con gli stemmi dei principi-vescovi e dei due borgomastri che assistettero alla realizzazione del palazzo. Sul lato opposto c’è un cortile d’onore contornato da due ali.

L’interno de La Violette è contraddistinto da una grande sala d’attesa con un soffitto policromo con spazi intercalati da colonne in granito nero. Grazie a visite guidate, si può ammirare il gruppo scultoreo originale delle Tre Grazie di Del Cour.

Al piano superiore del municipio di Liegi, invece, c’è la famosa ex sala dei matrimoni, ricca di busti e quadri e quella del Consiglio comunale dove si prendono le decisioni sul futuro della città. Di notevole pregio è il soffitto, decorato a stucchi.

Al di là della preziosità degli interni e del valore storico-culturale dell’edificio, per gli abitanti della città La Violette è un simbolo e un punto di riferimento nella vita di tutti i giorni.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Municipio di Liegi, La Violette"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...