Dintorni di Bruxelles, sulle orme di Bruegel

di
Castello di Groot-Bijgaarden

Castello di Groot-Bijgaarden

La primavera è il periodo migliore per esplorare i dintorni rurali e verdi di Bruxelles, seguendo le orme di Pieter Bruegel il Vecchio, ambasciatore delle Fiandre a 450 anni dalla morte.

Le campagne del Pajottenland sono state eternamente immortalate sulle sue tele: qui, a Dilbeek, un art walk di sette chilometri aiuta a percorrere e ammirare i luoghi vissuti e dipinti dal pittore, accompagnati dalle installazioni di artisti contemporanei che a lui si sono ispirati.

Bruegel come fonte di ispirazione è anche la chiave degli eventi organizzati presso due scenografici manieri rinascimentali, immersi nel verde del Brabante fiammingo: il Castello di Gasbeek ospita Feast of Fools.

Bruegel Rediscovered, una mostra di arte del XX e XXI secolo, mentre al Castello di Groot-Bijgaarden la tradizionale mostra floreale Floralia Brussels si misura con le riproduzioni dei più noti dipinti del maestro fiammingo.

Una birra (dedicata a Bruegel) per rilassarsi dopo le escursioni fuori città? Il bar Plein Public, allestito presso la mostra multimediale Beyond Bruegel al Palais de la Dynastie di Bruxelles, è il posto giusto.

Una piacevole curiosità: dal 18 al 25 aprile la Bruegel Beer è gratis per gli italiani. Si tratta del ringraziamento per aver sventato il furto dell’opera di Pieter Bruegel il Giovane a Castelnuovo Magra.

I commenti all'articolo "Dintorni di Bruxelles, sulle orme di Bruegel"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...